MEDEA PARTECIPA ALLA MILANO FASHION WEEK!

E’ da qualche mese che non scrivo nulla nel mio blog. Sono stati mesi pieni di nuovi progetti e nuove avventure che ora voglio condividere con voi.

Come sapete, sono ormai quasi venti anni che produco maglieria in alpaca tinta con le erbe. Da sempre ho avuto molto chiaro che volevo creare dei capi che rispettassero determinati standard: usare solo materie prime di prima qualità; usare solo tinture naturali, cioè ottenute dalle piante e dalla cocciniglia; creare un prodotto artigianale e di alta qualità usando la professionalità delle artigiane boliviane che in fatto di tradizione tessile hanno molto da dire.

Dietro le quinte

Per quanto riguarda la materia prima, la scelta è stata semplice: essendo il mio progetto nato in Bolivia, uno dei poche posti al mondo dove l’alpaca ha il suo habitat naturale; ed essendo la fibra di alpaca una delle più pregiate (insieme alla vigogna e al cachemire), ho ovviamente scelto di usare solo lana di alpaca boliviana.

Ho iniziato a proporre le mie collezioni nelle fiere di settore, scegliendo però sempre fiere di nicchia, dove la “moda naturale” (che oggi si chiama “eco fashion” ed è diventata di gran moda) era protagonista. Una ventina di anni fa era più difficile trovare fiere con queste caratteristiche e così partecipavo a fiere all’estero (una su tutte Innatex, in Germania). Per partecipare bisognava compilare questionari riguardanti i modi di produzione, certificazioni, percentuali di materie prime usate, tipi di coloranti usati e, una volta passata la selezione, durante la fiera passava un funzionario e verificava, questionario alla mano, che quanto scritto corrispondesse con i capi esposti!

E così sono passati quasi venti anni.

Emanuela Venturi con Davide Gambarotto

Finchè  qualche mese fa, mentre ero in Bolivia per creare la nuova collezione, ricevo un messaggio: un noto showroom di Milano, conosciuto per la ricerca e la scoperta di stilisti emergenti, mi chiede se sono disposta a un incontro! E così , una volta rientrata a Milano, conosco di persona Davide Gambarotto http://www.glamourduepuntozero.it/category/tendenze-e-nuovi-stili-emergenti/  ideatore di BINF (Business in Fashion) che mi spiega il suo progetto: come ogni anno sta selezionando piccoli brand  da presentare durante la sfilata che organizza nell’ambito della Milano Fashion Week! E’ interessato a proporre brand che abbiano una sensibilità verso la sostenibilità e la moda etica e “green”.

Per me è stata una grande soddisfazione essere stata notata e avere ricevuto questa proposta. Però, tra me e me, mi chiedevo: farò bene a partecipare a una sfilata nell’ambito della MFW, e quindi dove il pubblico non è quello di nicchia a cui sono abituata?  Verrà capito il mio prodotto? Snaturerò il mio progetto? Bene, ho accettato la sfida perché ho pensato che era una buona occasione per presentare il mio lavoro a un pubblico diverso, portando un messaggio nuovo rispetto a quello a cui questo pubblico è abituato.

Cardigan in lana di alpaca

Se funzionerà o meno lo sapremo nel prossimo anno: infatti Davide Gambarotto proporrà la collezione Medea nel suo showroom di viale Umbria, 54 a Milano+39 327 4511666 davide@businessinfashion .

Se volete andare a curiosare e a toccare con mano, mandategli un messaggio e lui sarà lieto di presentarvi la collezione Medea. Nel frattempo, date un’occhiata al video della sfilata! https://www.youtube.com/watch?v=iKZ0dcvuNm8&feature=youtu.be&fbclid=IwAR3qxxg4Nu4Q7TXOB5oNo7znJNY4SGYfxqcl9uwDDg6W1-14N4jjCng-QZk